Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

+Europa: «Emma Bonino candidata nelle liste del Pd? È una fake news»

Calenda si era espresso sulla voce circolata, dicendo: «Se così fosse, Bonino deve chiudere con +Europa»

«Il fatto che Emma Bonino possa essere candidata nelle liste del PD è una assoluta fake news». +Europa smentisce così la voce circolata circa una presunta candidatura di Bonino tra i Democratici. «Spiace che ci sia qualcuno che possa dare credito a questa balla messa in giro ad arte», si legge in una nota del partito. In merito alla questione si era espresso duramente Carlo Calenda che, ospite a Skytg24, aveva detto: «Ad Emma Bonino dico che se si è candidata nel Partito democratico forse è il caso di chiudere +Europa. Se il leader di un partito si candida nelle liste di un altro partito, immagino che questo partito non si presenterà alle elezioni, altrimenti è davvero una presa in giro dell’elettorato». Il leader di Azione aveva, però, intuito che si potesse trattare di una fake news.


Calenda: «Spero che Bonino la smetta di insultare»

«Bonino tutta la vita mi ha detto che i radicali odiavano ‘i dipendenti di sinistra’, personalità che il Pci candidava nelle sue liste ma che non appartenevano al Pci», ha raccontato. «Sono contento di fare un confronto con lei – ha poi aggiunto. Abbiamo costruito un pezzo di strada assieme, dopodiché non l’ho più capita». Secondo Calenda, Bonino ha sostenuto la coalizione di sinistra nonostante il «caos» nei contenuti: «Non hanno un programma per governare, hanno 4 programmi. Questo è contrario a tutto quello che la Bonino ha predicato nel corso degli anni». Per il leader di Azione avere Bonino in Parlamento non è una nota negativa, ma – ha commentato – «spero che la smetta di insultare, io non rispondo perché i miei genitori mi hanno insegnato che non si risponde agli insulti, specie quando a farli è una signora».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: