Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
SPORT ItaliaLazioNuotoRoma

Pioggia di medaglie per il gran finale dell’Italia agli Europei di nuoto: oro per Ceccon nei 100 dorso e oro per la staffetta 4×100 mista

Solo argento per Benedetta Pilato nei 50 rana. Ora l’Italia ha 52 medaglie, di cui 19 d’oro

Non è riuscito a battere il suo record del mondo, ma ha comunque conquistato la medaglia d’oro. Thomas Ceccon è campione d’Europa nei 100 dorso. Con il tempo di 52″21, il 21enne di Thiene è riuscito a tenersi alle spalle il greco Christou e il francese Brouard Ndoye che deve accontentarsi del terzo posto. Rimane, quindi, invariato il record che Ceccon aveva stabilito lo scorso giugno ai Mondiali di Budapest: 51″60. Il nuotatore veneto ha poi strappato un altro oro nella staffetta 4×100 mista insieme a Matteo Rivolta, Alessandro Miressi e Nicolò Martinenghi. Questi due ori azzurri arrivano dopo le altre, numerose, medaglie che gli i componenti dell’Italia Team di nuoto sono riusciti a conquistare a Roma il 17 agosto. Le prime erano di bronzo e le hanno messe al collo Chiara Pellacani e Matteo Santoro nel sincro misto dai 3 metri. Poi è stato il turno di Leonardo Deplano, che nei 50 metri stile libero si è piazzato al secondo posto: dietro all’inglese Benjamin Proud, ma davanti al greco Gkolomeev. L’altro italiano, Lorenzo Zazzeri, ha concluso la gara in sesta posizione.


In vasca è tornata anche Benedetta Pilato. Dopo l’oro dei 100 rana, oggi deve accontentarsi dell’argento. Nei 50 rana, la lituana Ruta Meilutyte è stata più veloce della 17enne di Taranto. Poi ancora un bronzo, questa volta nei 200 farfalla strappata da Ilaria Cusinato che ha concluso dietro la bosniaca Lana Pudar e la danese Bach. In gara anche Antonella Crispino, che deve accontentarsi dell’ottavo posto. Ultimi in ordine cronologico i due argenti di Alberto Razzetti e di Simona Quadrella. Il primo nei 200 misti, che hanno visto trionfare l’ungherese Hubert Kos, il secondo nei 400 metri stile libero vinti dalla tedesca Marie Isabel Gose.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: