Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Donald Trump è sospettato dall’Fbi di aver «sottratto volontariamente documenti sulla sicurezza nazionale»

Alcuni dei documenti trovati a Mar-a-Lago sarebbero stati sottratti per «ostruire un’indagine federale»

La notizia è stata riportata dalla Cnn. Secondo le informazioni che stanno uscendo nelle ultime ore sembra che a motivare la perquisizione della villa di Donald Trump a Mar-a-Lago in Florida ci sia il sospetto che l’ex presidente avesse «volontariamente sottratto carte relative alla sicurezza nazionale Usa». Alcuni di questi documenti sarebbero stati nascosti per «ostruire un’indagine federale». Queste informazioni arrivano dai primi documenti resi pubblici sulle motivazioni che hanno portato i federali a perquisire Mar-a-Lago. Il giudice Bruce Reinhart ha però stabilito che non tutta la documentazione sulla perquisizione da parte degli agenti dovrà essere resa pubblica.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: