Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Meloni al ragazzo che l’ha contestata sul palco: «Rispetto il tuo coraggio. Unioni civili? Non le toccherò»

La leader di FdI ha ribadito di essere contraria alle adozioni per le coppie omosessuali, ma anche a concederle ai single: «Perché penso che un bambino abbia diritto a crescere con un padre e una madre»

Arriva con un lungo post su Facebook la risposta di Giorgia Meloni a Marco Marras, il ragazzo che ieri, 2 settembre, a Cagliari è salito sul palco durante un comizio della leader di Fratelli d’Italia. «Marco sei stato molto coraggioso e – scrive Meloni – come ho detto ieri, ho grande rispetto di chi ha il coraggio di difendere ciò in cui crede. Anche io penso che siamo tutti uguali e tutti Fratelli e penso che ciascuno abbia diritto ad amare chi vuole, e che lo Stato debba farsi i fatti suoi. Oggi ci sono le unioni civili e in Italia puoi tranquillamente legarti ufficialmente con chi vuoi; non proporrei di togliere questo diritto».


La posizione di Fdi su unioni civili e adozioni

Il post continua spiegando la posizione della leader di FdI su unioni civili e adozioni per le coppie omosessuali: «Non sono d’accordo sull’adozione, come sai, ma non perché consideri il tuo sentimento di minore valore rispetto a quello che provano un uomo e una donna. Considero giusto, per intenderci, anche che lo Stato italiano non consenta l’adozione da parte dei single e penso che non mi dirai per questo che sono “singleofoba“, come non sono omofoba. Lo considero giusto perché penso che un bambino abbia diritto a crescere con un padre e una madre».


«Io cresciuta in una famiglia monogenitoriale»

Meloni fa poi riferimento alla sua esperienza personale, ammettendo di essere cresciuta lei stessa in una famiglia monogenitoriale. Ma a tal proposito scrive: «Non posso dire di essere stata infelice, ma mi è mancato un padre? Sì, non posso negarlo. Se lo dico tolgo qualcosa all’amore incondizionato di mia madre? No». È su questo, dice la leader di Fdi, che lei e Marco non si troverebbero d’accordo. E dai toni che si avvicinano a una paternale si rivolge nuovamente al ragazzo contestatore dicendo: «Rispetto e cerco di comprendere il tuo punto di vista. Spero che prima o poi anche tu riesca a fare la stessa cosa. E spero che un giorno vorrai parlarne con calma, senza telecamere e senza sensazionalismi. Ti auguro tutto il meglio e mantieni il tuo coraggio». Nel frattempo nelle scorse ore è arrivato il commento anche del segretario del Pd Enrico Letta che – come già successo con il tema delle devianze – ha lanciato l’hashtag #AveteGià riprendendo la frase «Avete già le unioni civili» detta da Meloni sul palco. «Una frase che è tutto un programma», ha detto Letta.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: