Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

F1, Verstappen trionfa in casa: il Gp d’Olanda è suo. La Ferrari di Leclerc arriva terza

Sainz ottavo a causa di una penalizzazione di 5 secondi per un rientro sbagliato dal pit stop

Era il più atteso e non ha deluso. Il pilota della Red Bull, Max Verstappen, ha vinto il Gran Premio di Zandvoort. In un tripudio di tifosi, l’olandese padrone di casa era partito in pole position davanti alle Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz. Su una pista da tutto esaurito, la safety car entrata a 15 giri dalla fine (su 72) a causa di un guasto al motore della macchina di Valtteri Bottas ha acceso il finale che sembrava scontato. Su un circuito in cui superare è difficile, famoso per le sue curve paraboliche e le sue marcate variazioni altimetriche, Verstappen deve la sua vittoria a una strategia di pit stop che lo ha portato in seconda posizione con delle gomme nuove e morbide prima del rientro della safety car. Lewis Hamilton era avanti, ma nulla ha potuto contro lo scatto dell’olandese che lo ha poi staccato come tutti gli altri. L’inglese, alla fine, ha chiuso in quarta posizione. «Sarebbe importante un doppio podio», aveva detto team principal di Ferrari Mattia Binotto. Due errori nei pit stop ai danni di Sainz lo hanno però costretto a un cambio gomme lento prima e a 5 secondi di penalità poi. Il podio alla fine lo conquista solo Leclerc, con gomme morbide come Verstappen, mentre lo spagnolo ha dovuto accontentarsi dell’ottava posizione. Appuntamento alla prossima settimana con il Gran Premio di Monza.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: