Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nausea prima del concerto, Sangiovanni deve rinunciare all’ultimo: «Scusate, ma soffro di fitte allo stomaco da un anno e mezzo» – Il video

Il cantante avrebbe dovuto concludere il tour con la data del 4 settembre a Cremona, ma poco prima di salire sul palco si è sentito male. Appuntamento rimandato a questa sera

Tutto era pronto per l’inizio dell’ultimo concerto del tour estivo di Sangiovanni, programmato per le 22.30 di domenica 4 settembre in piazza del Comune, a Cremona. Ma a pochi istanti dall’entrata in scena il cantante, reso celebre dall’edizione di Amici del 2021, in cui ha sfiorato la vittoria arrivando secondo, ha dato forfait a causa di un problema di salute. A spiegare meglio come sono andate le cose è stato lo stesso Sangiovanni, che nel pomeriggio di oggi ha pubblicato un video sul suo profilo Instagram per scusarsi con i suoi fan, ma anche rassicurarli sulle sue condizioni. «Mi dispiace tantissimo per quello che è successo ieri sera. Purtroppo soffro di dolori e fitte allo stomaco da un anno e mezzo», ha subito detto, spiegando di aver subito questo dolore a fasi alterne durante l’ultimo periodo. «Ho fatto delle cure, ma non sono mai andato a farmi visitare: a volte magari pensi sia colpa di qualcosa che hai mangiato, dello stress, della stanchezza o dell’ansia. E ho sempre trascurato la questione per dedicare tutto me stesso al lavoro», ha aggiunto.


Il malore prima del concerto

Poi ha ricostruito il malore della sera prima. «Ero pronto vestito con le cuffie, stavo per salire sul palco, ho sentito queste fitte fortissime allo stomaco. Sono tornato in camerino. Purtroppo anche con l’aiuto dei paramedici non è passato. Mi hanno controllato tutti i valori, la pressione, ecc. Era tutto a posto. Nessuno aveva un farmaco o un medicinale che facesse al caso mio. Non erano solo fitte allo stomaco, avevo anche tanta nausea. Ho provato a prendere delle cose, ma non mi è passato. Abbiamo cercato qualcuno che andasse alla farmacia più vicina. Tutto questo però ha fatto passare molto tempo», ha raccontato demoralizzato. «Io sarei salito sul palco anche con il dolore – ha sottolineato più volte – il problema è che avevo questa nausea molto forte: non riuscivo a muovermi perché più mi muovevo più avevo i conati. E non era bello salire sul palco per rischiare di dover scendere poco dopo, anche perché vi avevo già fatto già aspettare molto tempo».


Il rinvio

Poi la bella notizia: l’organizzazione dell’evento, d’accordo con il suo team, ha deciso di rinviare il concerto a stasera, piuttosto che rimandare per settimane o addirittura mesi. Una soluzione che, ovviamente, non cancella la delusione della sera prima. «Mi sento in colpa per quello che è successo», ha detto Sangiovanni, scusandosi più volte con i suoi fan, soprattutto coloro che si erano organizzati «spendendo soldi per spostamenti vari» e con chi non potrà partecipare stasera. «Mi dispiace molto per chi ha comprato il biglietto e non potrà venire. Mi dispiace davvero molto», ripete mortificato e pubblicando le istruzioni per chiedere il rimborso. «Era l’ultima data del tour estivo, avremmo chiuso in bellezza. Nulla è perduto comunque. Ci vediamo stasera con il doppio dell’energia», ha concluso.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: