Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Memphis, sparatoria in diretta su Facebook: «2 morti, le vittime scelte a caso». Arrestato un sospetto – Il video

Ezekiel Kelly è considerato autore di almeno due sparatorie nella città del Tennessee. È attualmente ricercato

Sparatoria in diretta su Facebook a Memphis. La polizia di Memphis ha annunciato di aver arrestato il 19enne afroamericano Ezekiel D. Kelly, sospettato delle sparatorie avvenute nella città del Tennessee. Le autorità hanno dato l’annuncio sull’account Twitter del Dipartimento di polizia di Memphis. Revocando l’allerta che chiedeva ai residenti di Ivan Road e Hodge Road di rimanere al sicuro nelle proprie case. Il 19enne è considerato autore di almeno due sparatorie nella città a bordo di un’auto Nissan Infiniti o un suv grigio metallizzato Toyota. Nella prima sparatoria, a una pompa di benzina, è rimasta ferita una donna che è stata subito portata in ospedale. Sul suo account Twitter la polizia ha pubblicato la foto dell’uomo ricercato. Kelly ha raccontato sul social di aver fatto fuoco su cinque persone, probabilmente scelte a caso. Un uomo è stato ucciso nel pomeriggio, pochi minuti dopo una donna è rimasta ferita. La polizia ha chiesto ai cittadini di restare al riparo. Almeno una delle sparatorie, dice la polizia di Memphis, è stata trasmessa in diretta sul social network.


Un filmato breve andato in diretta su Facebook e poi rimbalzato su Twitter mostrava un uomo che affermava «è tutto vero» mentre apriva la porta di un negozio al dettaglio e sparava due volte alla prima persona che incontrava, secondo quanto riferisce Reuters che non ha potuto verificare l’autenticità del video. Il sospetto potrebbe aver cambiato veicolo di fuga: la polizia aveva detto inizialmente che era alla guida di una Infiniti e successivamente che si trovava su un SUV Toyota di colore grigio. Successivamente la polizia di Memphis ha fatto sapere che sei persone sono state colpite e due sono morte. All’origine della vicenda una questione di scommesse.


Nel filmato che gira sui social network – e che Open pubblica soltanto in parte – Kelly dice: «Arrivo e lo faccio a modo mio, e con la telecamera. Cosa ha detto questo negro? Lo faccio davvero, davvero, sentite me, questo è sul serio. Lo giuro su mia madre, pensate che io stia scherzando? Adesso vi faccio vedere questa cosa sta per succedere veramente». Successivamente l’uomo punta la pistola e spara due volte a un altro uomo in piedi dentro quello che sembra un supermarket. A quel punto le immagini si fanno confuse mentre il killer urla «L’ho fatto!».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: