Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il post di insulti del consigliere di Italia Viva contro Lucia Annunziata, lui non si scusa: «Ma non volevo essere offensivo»

Il consigliere regionale renziano aveva commentato con un insulto alla giornalista Rai la puntata di In mezz’ora in cui aveva chiamato Matteo Renzi «coso», non ricordandone il nome

Non è piaciuto agli iscritti di Italia Viva il mondo con cui Lucia Annunziata, conduttrice di Mezz’ora in più, si è rivolta al loro leader nella puntata di domenica scorsa, 11 settembre. Parlando del Terzo polo, formato appunto da Iv e da Azione, l’aveva definito come: «Terza lista, che è la lista del centro, di Calenda e coso», sottintendendo Matteo Renzi. Qualche ora più tardi, dal suo profilo Facebook Maurizio Sguanci, consigliere regionale toscano di Iv e presidente del Quartiere 1 di Firenze, scrive il suo disappunto: «Rispondere nello stesso modo che lei ha usato con noi, diciamocelo, non sarebbe poi difficile, la natura non gli è stata così benigna», frase seguita a riferimenti al «sistema» che starebbe mettendo i bastoni tra le ruote al Terzo polo. «Il post non voleva essere offensivo», ha dichiarato Sguanci per telefono, «non ho niente da dichiarare, non ne vale la pena». Ora, però, il gruppo consiliare in Comune e al Quartiere di Sinistra progetto comune chiede le sue dimissioni, accusandolo di essere responsabile di «un attacco sessista, un esempio nauseante di body shaming, che in tutto contraddice quel manifesto della comunicazione non ostile fatto proprio dal Comune di Firenze e dai suoi quartieri».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: