Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Hanno picchiato i nostri ragazzi», la denuncia dal partito di Di Maio. Distrutto anche il gazebo in centro a Napoli – La foto

L’aggressione sarebbe avvenuta poco dopo la passeggiata del ministro degli Esteri tra le vie del centro del capoluogo campano

Alcuni giovani attivisti di Impegno Civico sarebbero stati aggrediti fisicamente nel centro di Napoli. La denuncia arriva da fonti interne al partito di Luigi di Maio e confermata dallo stesso minstro sui social. Poco dopo la passeggiata che il leader di Impegno Civico ha fatto per le strade del capoluogo campano, oggi 17 settembre, sarebbe stato preso di mira il gazebo del partito in via Duomo: magliette strappate e materiale elettorale buttato, secondo quanto raccontato dagli esponenti del movimento. «A tutto c’è un limite – ha commentato il ministro degli Esteri su Instagram – Gli insulti e il clima di odio in questa campagna elettorale stanno superando ogni limite. Davanti alle aggressioni fisiche non c’è alcuna giustificazione». Per poi aggiungere: «Questa non è campagna elettorale. Ma a chi fa della violenza uno strumento di propaganda politica dico di fermarsi e chiedere scusa. Spero che tutti gli schieramenti politici si uniscano al mio appello. Noi andiamo avanti con educazione e rispetto, queste minacce non ci intimoriscono, non ci fermano».


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Luigi Di Maio (@luigi.di.maio)


Continua a leggere su Open

Leggi anche: