Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I problemi della Russia con l’esercito da arruolare: rinvia di un mese la mobilitazione dei coscritti

Si tratta di un arruolamento separato da quello previsto dal decreto del 21 settembre sulla mobilitazione parziale

L’intelligence britannica nel suo bollettino quotidiano afferma che la Russia ha problemi significativi nell’accogliere, addestrare ed equipaggiare il personale arruolato e mobilitato. Tanto che secondo il ministero della Difesa britannico il ciclo di mobilitazione dei coscritti inizierà il 1° novembre 2022, un mese dopo il solito. L’inizio in ritardo è indicativo, per i servizi segreti di Sua Maestà, della crescente pressione sulla capacità della Russia di addestrare ed equipaggiare un gran numero di nuovi coscritti. «I problemi con la formazione, l’equipaggiamento e il dispiegamento del personale mobilitato e richiamato sono significativi. Le carenze nei sistemi amministrativi e logistici russi continueranno a minare questi sforzi», afferma la Gran Bretagna. Si tratta di un arruolamento separato da quello previsto dal decreto del 21 settembre sulla mobilitazione parziale di almeno 300 mila riservisti.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: