Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Mattarella chiude il caso Boone, così gela la ministra francese: «L’Italia sa badare a se stessa»

Il Capo dello Stato ha replicato alle parole della ministra francese per gli Affari Europei, Laurence Boone, che in un’intervista ha fatto riferimento a una sorta d’intenzione da parte della Francia di vigilare sul prossimo esecutivo italiano

«L’Italia sa badare a se stessa, nel rispetto della sua Costituzione e dei valori dell’Unione Europea». Replica con parole chiare e dure il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alle dichiarazioni della ministra per gli Affari Europei francese, Laurence Boone, che in un’intervista a la Repubblica ha fatto riferimento a una sorta d’intenzione da parte della Francia di vigilare sul nuovo governo italiano, in vista della nascita del nuovo esecutivo, che verrà guidato presumibilmente dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, dopo la vittoria del centrodestra alle elezioni dello scorso 25 settembre, e il trionfo di FdI come primo partito. Nel frattempo, lo staff della ministra Boone ha tentato di “rammendare” lo strappo creatosi con le sue affermazioni, sostenendo che l’intervista alla ministra Boone «semplifica eccessivamente il pensiero della ministra: la Francia rispetta ovviamente la scelta democratica degli italiani, non vogliamo dare lezioni a nessuno». In tutta risposta, il presidente francese Emmanuel Macron ha replicato alle parole del Capo dello Stato italiano, dichiarando di «avere piena fiducia in Mattarella e nelle conclusioni che emergeranno dallo scrutinio e dalle consultazioni». Insomma, il Trattato del Quirinale è, al momento, salvo.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: