Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Iss, salgono i contagi tra bambini e ragazzi in età scolare: il report dopo la ripartenza delle scuole

Rispetto a 7 giorni fa la presenza del virus tra i più piccoli è salito dal 14,9% al 17,5%. «Fortissima dominanza della variante 5 di Omicron»

I contagi da Covid-19 in Italia stanno aumentando soprattutto tra i bambini e ragazzi in età scolare. A dirlo è il report esteso dell’Istituto superiore di sanità che monitora la curva del virus nel Paese e individua le categorie attualmente più soggette alla trasmissione. «Rispetto a 7 giorni fa la presenza di Covid-19 nella popolazione in età scolare è salita al 17,5% rispetto al 14,9%», spiegano gli esperti dell’Iss. Si tratta di casi diagnosticati per il 17% nei bambini sotto i 5 anni, per il 41% nella fascia d’età 5-11 anni, il 42% nella fascia 12-19 anni. Il monitoraggio fa il resoconto anche dei numeri che riguardano la parte più giovane della popolazione dalle prime fasi dell’emergenza sanitaria: «Dall’inizio dell’epidemia sono stati diagnosticati e riportati 4.604.495 casi nella popolazione 0-19 anni, di cui 23.426 ospedalizzati, 523 ricoverati in terapia intensiva e 73 deceduti».


Variante BA.5 al 92,6%

Il report esteso dell’Iss registra anche una presenza stabile della variante Omicron che oggi in Italia riguarda il 100% dei casi registrati, «con una fortissima dominanza della versione 5». Nell’ultima
settimana di campionamento disponibile (26/09/2022 -02/10/2022), BA.5 è stata rilevata al 92,6%, BA.4 al 5,4% e BA.2 al 2,0%. Il totale di reinfezioni si è mostrato invece in calo rispetto ai 7 giorni precedenti: il 15,3% attuali contro il 15,8%.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: