Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Strage sulla A4, è morta Romina Bannini, l’unica superstite dopo l’incidente

Sale a sette il bilancio dell’incidente mortale di venerdì pomeriggio. La famiglia ha autorizzato la donazione degli organi della 36enne

È morta oggi, 9 ottobre, all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso la 36enne Romina Bannini, l’unica persona estratta viva dal pulmino che trasportava 5 ragazzi disabili a un evento in Friuli e che, lo scorso 7 ottobre, si è scontrato violentemente contro un tir lungo l’A4 Venezia-Trieste. Lo ha comunicato l’azienda Ulss della Marca Trevigiana, che ha concluso la procedura di accertamento della morte. Bannini era seduta sul sedile posteriore del furgone che si è schiantato contro un tir. Le condizioni della giovane donna sono apparse subito disperate. La famiglia di Romina Bannini, su volontà espressa in passato dalla 36enne stessa, ha acconsentito alla donazione di organi. Bannini era un’educatrice sociale e culturale e socia fondatrice della cooperativa Cuore21 legata a Centro 21, un’associazione di volontariato formata da familiari di persone con sindrome di Down. Salgono dunque a 7 le vittime della tragedia sulla A4. Tra loro il conducente del pulmino, Massimo Pironi, 63 anni, ex sindaco di Riccione, Valentina Ubaldi (22 anni), Rossella De Luca (37 anni) e Alfredo Barbieri (52 anni), Francesca Conti (25 anni), Maria Aluigi (34 anni).


Continua a leggere su Open


Leggi anche: