Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zuckerberg accelera sul Metaverso, nuovo visore e accordo con Microsoft: «Cambierà tutto»

«Nel futuro potrete usare i vostri avatar per svolgere il lavoro di sempre», ha commentato il CEO di Microsoft Satya Nadella

Un dispositivo in grado di unire mondo fisico e virtuale, per un’esperienza immersiva: questo ha l’intenzione di essere Meta Quest Pro, il nuovo visore per il Metaverso lanciato dal colosso della Silicon Valley. Sarà disponibile entro la fine del mese anche in Italia, e secondo Mark Zuckerberg «diventerà come tablet e computer portatili che usano ora le persone». Lo ha dichiarato alla conferenza Connect, a nome della sua azienda Meta: «Il dispositivo è leggero e pronto ad essere indossato. Ha un’ottica di nuova generazione, consente di visualizzare l’ambiente esterno a colori, crea una visione naturale del mondo in 3D». I controller, inoltre, «tracciano la posizione offrendo una gamma ampia di movimento». Gli avatar che ci rappresentano in questa realtà parallela saranno inoltre più somiglianti, «e si potranno muovere ed esprimere come farebbe un utente nella vita reale, grazie al tracciamento degli occhi e alle espressioni facciali».


La collaborazione con Microsoft

Il progetto ha intenzione, principalmente, di rivoluzionare il mondo del lavoro e della creatività. In questo senso, i visori non sono l’unica novità: il Metaverso si muoverà infatti sulla piattaforma Horizon Workrooms, un «ufficio virtuale» con tanto di note adesive per la lavagna e schermi multipli digitali. Prevista un’integrazione con Zoom nel 2023. Nel frattempo, anche Microsoft ha annunciato, nel corso dell’evento Connect, la collaborazione con l’azienda per portare online la nuova versione di Teams pensata apposta per il Metaverso. Non solo: sul visore Quest Pro di Meta-Facebook arriverà una declinazione di Microsoft 365, e verrà lanciato il servizio Xbox Cloud Gaming, in versione beta, per consentire ai giocatori di accedere ai principali titoli della console sfruttando la sola connessione a internet. «Il Metaverso cambierà ogni cosa, dal gioco alla produttività. E se lo facciamo insieme sono convinto che possiamo plasmare il futuro della realtà virtuale per rendere il suo utilizzo più interessante che mai», ha commentato il CEO di Microsoft, Satya Nadella. «Nel futuro – ha aggiunto – potrete usare i vostri avatar per svolgere il lavoro di sempre in un ambiente che può abbattere le distanze».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: