Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Polonia, al via la costruzione della barriera al confine con la Russia: «È una misura di sicurezza» – Il video

Ad annunciarlo è il ministro della Difesa Mariusz Blaszczak. Il governo di Varsavia teme una nuova ondata di profughi

La Polonia costruirà una barriera lungo il confine con la Russia per impedire l’eventuale l’afflusso di una nuova ondata di profughi. Lo ha annunciato oggi il ministro della Difesa polacco Mariusz Blaszczak, precisando che la decisione è stata presa dopo l’attivazione di nuovi collegamenti aerei fra la zona russa di Kaliningrad e alcuni Paesi di Medio Oriente e Nord Africa. «Ho deciso di adottare misure per rafforzare la sicurezza al confine polacco con l’Oblast di Kaliningrad sigillando questo confine – ha detto Blaszczak in conferenza stampa -. Oggi inizieranno i lavori, intrapresi da ingegneri e soldati dell’esercito polacco, per la costruzione di una recinzione temporanea». Il ministro ha spiegato che la barriera che sorgerà al confine con la Russia – lungo circa 210 chilometri – sarà dello stesso tipo di quella che già oggi sorge alla frontiera tra Polonia e Bielorussia, dove ogni anno diverse persone tentano di entrare nel territorio dell’Unione Europea. Il governo di Varsavia non è il primo in Europa ad aver annunciato la volontà di rafforzare la sicurezza e i controlli al confine con la Russia. Qualche settimana fa, anche la premier finlandese Sanna Marin ha fatto lo stesso, annunciando una proposta di legge bipartisan per la costruzione di un muro lungo una parte del suo lunghissimo confine da 1.340 chilometri con la Federazione Russa.


Foto di copertina: EPA / TOMASZ WSZCZUK | Alcuni soldati polacchi installano il filo spinato lungo il confine con la zona russa di Kaliningrad


Continua a leggere su Open

Leggi anche: