Usa, il poliziotto accusato di aver adescato una minorenne online e ucciso la sua famiglia

Austin Lee Edwards avrebbe anche dato fuoco alla casa di lei prima di morire in uno scontro con gli agenti

Austin Lee Edwards, 28 anni, poliziotto in Virginia e vicesceriffo, è accusato di aver adescato una minorenne online e ucciso tre suoi familiari prima di morire in uno scontro a fuoco con i colleghi. Edwards avrebbe appiccato un incendio nella casa dei nonni e della madre della ragazzina prima di fuggire con lei. Secondo la ricostruzione degli investigatori della California il poliziotto avrebbe incontrato la teenager online e avrebbe ottenuto le sue informazioni personali ingannandola con una falsa identità. Poi sarebbe andato in auto dalla Virginia alla California, uccidendo i nonni e la madre della ragazzina per poi fuggire con lei. Prima però probabilmente ha dato fuoco alla loro casa. Poche ore dopo la polizia ha individuato la sua auto nella contea di San Bernardino, con a bordo la minorenne ed Edwards. L’agente ha sparato alcuni colpi ma è rimasto ucciso nello scontro con i poliziotti.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: