Il ministro Schillaci: «Le multe ai No vax? Riscuoterle potrebbe costare troppo»

Il responsabile della Salute: in Europa chi ha introdotto le multe poi non ha riscosso

Riscuotere le multe ai No vax over 50 allo Stato «potrebbe costare di più di quello che poi ne potrebbe derivare». Lo ha detto oggi il ministro della Salute Orazio Schillaci, intervenendo a Radio Anch’io su Rai Radio 1. Secondo Schillaci il discorso delle multe «riguarda essenzialmente il Mef», ovvero il Ministero dell’Economia e delle Finanze. «E mi sembra – aggiunge il ministro – che a tal proposito ci sia un’iniziativa parlamentare, un emendamento. Io voglio semplicemente ricordare che in Europa solamente due Stati avevano introdotto le multe. Ovvero l’Austria e la Grecia». Ma «in realtà nessuno di queste due Stati che aveva introdotto le multe per chi non si vaccinava poi è andato effettivamente all’incasso. Quindi adesso aspettiamo, vediamo quello che accade, ma allo Stato richiedere le multe potrebbe costare più di quello che poi ne potrebbe derivare». Il responsabile della Sanità ha anche detto che della platea di riferimento «meno del 30 per cento ha fatto la seconda dose booster». La campagna avviata dal ministero per sensibilizzare al vaccino anti Covid e antinfluenzale è «di responsabilità per ribadire l’impegno del governo sul fronte del Covid e dell’influenza», ha concluso.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: