Il 34enne accusato di aver ucciso i genitori ad Agrigento con una mannaia da macellaio

Salvatore Sedita fermato stamattina. Per i vicini ha problemi psichici

Si trova in stato di fermo Salvatore Sedita, l’uomo di 34 anni accusato di avere ucciso ieri sera i suoi genitori a Racalmuto. Nella notte il pm di turno Gloria Andreoli e il procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella hanno firmato il fermo di indiziato di delitto. La coppia di coniugi, Giuseppe Sedita, 66 anni, e Rosa Sardo, 62, è stata trovata ieri pomeriggio. A rintracciare i corpi è stata una delle figlie della coppia. Erano distesi a terra in salotto in una pozza di sangue. Per Giuseppe, operaio forestale, ieri era l’ultimo giorno di lavoro e in famiglia da tempo organizzavano una cena per festeggiare il pensionamento. L’arma utilizzata per il duplice omicidio potrebbe essere una mannaia da macellaio, trovata vicino ai corpi nel soggiorno dell’abitazione. Secondo i primi accertamenti l’omicidio sarebbe avvenuto molto prima del ritrovamento dei corpi: il sangue, presente in tutta la stanza, era rappreso. Ma sarà l’autopsia a chiarire l’ora della morte. Per i vicini Salvatore ha problemi psichici.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: