Un tribunale in Germania condanna una 97enne per complicità in 11 mila omicidi all’epoca del Nazismo

Irmgard Furchner ha ricevuto una pena (sospesa) di due anni. Avrebbe collaborato all’uccisione di 11 mila persone

Un tribunale in Germania ha condannato una donna di 97 anni per aver contribuito all’omicidio di oltre 11 mila persone quando lavorava come dattilografa in un campo di concentramento. Il tribunale distrettuale della città di Itzehoe ha inflitto a Irmgard Furchner la pena di due anni di reclusione, sospendendola. La donna aveva 18 anni durante la seconda guerra mondiale e ha lavorato nel campo di concentramento di Stutthof tra il 1943 e il 1945. La donna a settembre 2021 era fuggita e si era data alla latitanza. Circa 65 mila persone morirono di fame e malattie o nella camera a gas di Stutthof vicino a Danzica in Polonia. Tra questi prigionieri di guerra ed ebrei.


Foto copertina da: The Independent


Continua a leggere su Open

Leggi anche: