La Federcalcio argentina ricorda Pelé: «Uno dei migliori…». Scoppia la polemica social con i tifosi brasiliani

È bastato un post dell’Afa a riaccendere l’eterna rivalità calcistica, con gli argentini che tornano a polemizzare con chi paragona il campione brasiliano con Maradona e anche Messi

È polemica tra argentini e brasiliani sulla morte di Pelé. O Rei è spesso considerato il miglior calciatore che abbia mai calcato i campi, ma non dagli argentini, che gli preferiscono Maradona, e, soprattutto dopo la vittoria del Mondiale, anche Messi. Nello specifico, è stato il tweet d’addio a Pelé dell’Afa, la federcalcio argentina, a scatenare la rabbia dei brasiliani. Nel messaggio, la federazione Albiceleste, per parola del suo presidente Claudio Tapia ha definito il tre volte campione mondiale brasiliano «uno dei migliori della storia», lasciando intendere che i due argentini siano più forti di lui, per poi «abbracciare calorosamente i suoi cari e tutto il popolo brasiliano». Se molti degli utenti che hanno risposto hanno apprezzato il gesto degli argentini, tanti altri hanno puntualizzato che Pelé è «il migliore», non «uno dei». Molti sono i riferimenti al numero di mondiali vinti dai tre giocatori. Uno da Messi, uno da Maradona, e tre da Pelè. «Tanti quanti l’Argentina in tutta la sua storia», fanno notare i brasiliani, che ironizzano anche sul passato controverso di Maradona e le sue cadute nella tossicodipendenza. A spingere la provocazione al limite è stata la televisione argentina Cronica, nota per i propri titoli particolarmente divisivi. «Morto il terzo miglior giocatore della storia, si leggeva a tutto schermo poco dopo la notizia del decesso di O Rei», stroncato da un tumore.


Immagine di copertina: Twitter


Continua a leggere su Open

Leggi anche: