No! Il primo ministro polacco non ha chinato il capo di fronte a un busto di Stepan Bandera a Kiev

L’immagine che lo dimostrerebbe è in realtà un fotomontaggio prodotto della propaganda russa

Su Facebook, alcuni utenti stanno condividendo un’immagine che ritrae il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki chinare il capo di fronte a una statua del rivoluzionario ucraino Stepan Bandera, che secondo chi condivide i post si troverebbe a Kiev. In realtà, la scena mostrata nell’immagine non è mai avvenuta, dato che è stata ricreata con un fotomontaggio. Ricostruiamo dettagliatamente la bufala.

Per chi ha fretta:

  • Alcuni utenti condividono un’immagine su Facebook che ritrae il primo ministro polacco chinare il capo di fronte a un busto di Stepan Bandera.
  • L’immagine, però, è un fotomontaggio diffuso inizialmente da un canale Telegram filorusso noto per aver fatto da cassa di risonanza alla propaganda del Cremlino.

Analisi

Di seguito vediamo uno screenshot di uno dei post. Nella descrizione si legge:

«Il primo ministro polacco Morawiecki ha reso omaggio a Stepan Bandera a Kiev. 79 anni fa, Bandera ha attaccato quasi 100 villaggi polacchi in Volyn, più di centomila persone sono diventate vittime. Ora le autorità polacche hanno un compito difficile: convincere tutti che devono collaborare con gli eredi degli assassini».

La descrizione di un altro post che condivide la stessa immagine recita:

«oramai tutti si vendono al miglior offerente…….chi conosce i polacchi li evita, popolo che alla prima occasione ti frega. ED I RUSSI SAREBBERO TERRORISTI..?? AHAHAH. Il mondo alla rovescia…
Il primo ministro polacco Morawiecki è arrivato a Kiev e ha reso omaggio a Stepan Bandera. “Il ricordo di questo grande guerriero rimarrà per sempre nei nostri cuori. Bandera è sempre stato un grande amico del popolo polacco”, ha dichiarato Morawiecki».

Chi era Stepan Bandera (e cosa c’entra con la propaganda russa)

Va notato che a condividere l’immagine per la prima volta, il 26 novembre, è stato un canale Telegram in lingua russa noto per diffondere contenuti che si allineano alla propaganda russa. Stepan Bandera è un personaggio controverso della storia ucraina. In patria, alcuni lo considerano un eroe per aver lottato per l’indipendenza della Nazione. Tuttavia, la sua figura rimane divisiva. Poiché per un periodo collaborò con la Germania nazista, per molti suoi compatrioti, soprattutto nel sud e nell’est del del Paese, Bandera rimane un nazista. Inoltre, Bandera è fondatore dell’Upa, l’esercito insurrezionale ucraino, un’organizzazione paramilitare che si macchiò di una pulizia etnica ai danni degli ebrei polacchi nelle zone occupate dai nazisti nella Volinia e nella Galizia dell’Est. Per questo la propaganda russa sfrutta il suo personaggio per sostenere la tesi secondo la quale l’Ucraina sarebbe un Paese di nazisti.

Il fotomontaggio

Come accennato all’inizio dell’articolo l’immagine che circola su Facebook è un fotomontaggio. La base utilizzata non è difficile da reperire. Appare, infatti, nell’archivio di Wikimedia Commons. Per verificare che si tratta della stessa identica fotografia, è sufficiente confrontare il colore e la disposizione dei fiori. Sono esattamente identici tra la due immagini, anche se in parte coperti nella seconda. Inoltre, come spiegato su Commons, la foto risale al 2009 e il busto non si trova a Kiev, bensì a Kozivka, un villaggio nell’Oblast’ di Ternopil, a oltre 400 chilometri dalla capitale.

Resta da capire da dove sia stata estrapolata la sagoma dei due uomini. Le due figure appaiono in una foto condivisa su Twitter (archiviata qui) dall’account ufficiale della cancelleria del primo ministro della Polonia pubblicata proprio il 26 novembre scorso. Si nota come i due uomini siano vestiti allo stesso modo nelle due immagini, con tanto di bandiera polacca sulla manica del primo ministro. Com’è evidente, il memoriale a cui si stanno inchinando non è quello di Stepan Bandera, bensì dedicato alle vittime della grande carestia che si verificò in Ucraina a cavallo tra gli anni ’20 e ’30 del 1900. Si chiama Holodomor, e fu architettata da Joseph Stalin per piegare l’Ucraina al volere del regime sovietico.

Conclusioni:

Alcuni utenti condividono un’immagine su Facebook che ritrae il primo ministro polacco chinare il capo di fronte a un busto di Stepan Bandera. L’immagine, però, è un fotomontaggio diffuso inizialmente da un canale Telegram filorusso noto per aver fatto da cassa di risonanza alla propaganda del Cremlino.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: