Dalla depressione alla rinascita, Naomi Osaka spiega lo stop al tennis per il 2023: «Sono incinta. Ho ritrovato l’amore per il mio sport»

Il suo ritiro dopo gli Us Open del 2021 aveva commosso il mondo. Tra le lacrime, la campionessa rivelava il disagio psicologico contro cui combatteva da anni

Il suo ritiro dal tennis agli Us Open del 2021 aveva commosso il mondo. Tra le lacrime, Naomi Osaka spiegava di doversi fermare per prendersi cura della sua salute mentale, rivelando di aver sofferto per molti anni di una grave depressione e forti stati d’ansia. Da quel momento l’attesa di rivederla in campo era per gli Australian Open 2023. Ma pochi giorni fa la campionessa aveva deluso le speranze dei tifosi annunciando la sua assenza nella celebre competizione. La preoccupazione per la salute della star della racchetta, vincitrice di 4 Grandi Slam, 2 US Open e 2 Australian Open, era allora aumentata, considerato anche il mistero sceso attorno alle ragioni della scelta. Poche ore fa invece la notizia. Naomi Osaka non sarà presente alla celebre competizione perché in attesa del suo primo figlio. Ad annunciare la gravidanza è stata proprio lei su Instagram, postando la foto dell’ecografia datata il mese scorso. «Non vedo l’ora di tornare in campo, ma ecco un piccolo aggiornamento sulla vita per 2023», ha scritto informando della novità tutti i tifosi. Poi una dichiarazione in inglese e in giapponese riguardo al suo ultimo periodo: «Questi mesi lontani dallo sport mi hanno davvero dato un nuovo amore e apprezzamento per il gioco a cui ho dedicato la mia vita. So che ho così tanto da aspettarmi in futuro; una cosa che non vedo l’ora è che mio figlio guardi alcune delle mie partite e dica a qualcuno: “Quella è mia madre”».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: