«The Times (New Roman) are changing». Il Dipartimento di Stato Usa cambia il carattere tipografico nei documenti ufficiali

Il Segretario di Stato, Antony Blinken: «Aiuterà i dipendenti con problemi di vista a comprendere in maniera più semplice il testo dei documenti»

Il Dipartimento di Stato americano ha ordinato al personale negli Stati Uniti e all’estero di eliminare il carattere Times New Roman e di adottare Calibri nelle comunicazioni e nei promemoria ufficiali. A riportarlo è il Washington Post che spiega come la decisione sia stata presa nel tentativo di aiutare i dipendenti con problemi di vista a comprendere in maniera più semplice il testo dei documenti. In un messaggio, visionato dal quotidiano americano, il segretario di Stato Antony Blinken avrebbe ordinato al dipartimento di utilizzare un carattere sans-serif più grande nei documenti interni e stabilito, inoltre, un tempo limite, ovvero il 6 febbraio per «adottare Calibri come font standard per tutti i documenti ufficiali». Il passaggio, spiega Blinken nella nota, «renderà accessibile la lettura dei documenti ufficiali alle persone con disabilità e che utilizzano determinate tecnologie assistive come ad esempio gli screen reader (i lettori di schermo)». Questo cambiamento, preso dietro raccomandazione dell’ufficio dedicato alla diversità e all’inclusione, – spiega il quotidiano americano – avrebbe già creato malumori tra i dipendenti. «In istituzioni come il Pentagono, la valuta burocratica sono aerei da combattimento, carri armati e missili. Ma al Dipartimento di Stato, le parole sono la “moneta del regno” e il modo in cui vengono usate è importante», ha detto un dipendente, citato dal Wp. Il dipartimento di Stato ha iniziato ad utilizzare il font Times New Roman come carattere tipografico standard per i documenti a partire dal 2004 e nel suo messaggio, Blinken avrebbe citato l’utilizzo del font Calibri da parte del colosso tech Microsoft per giustificare la sua decisione. «Calibri è stato il carattere predefinito per tutto ciò che riguarda Microsoft dal 2007, quando è intervenuto per sostituire Times New Roman in Microsoft Office», sottolinea Blinken nella nota. Tuttavia, come spiega il quotidiano americano, nel 2021 Microsoft ha annunciato che avrebbe sostituito Calibri a favore di uno dei cinque nuovi font sans-serif personalizzati. Nonostante tutto, per il segretario di Stato: «È arrivato il momento di evolversi», rendendo la comprensione del testo più «inclusiva»: «The Times (New Roman) sta cambiando».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: