Gina Lollobrigida, il factotum Piazzolla sull’eredità: «Non prenderò neanche un centesimo: farò come voleva lei»

Il “figlioccio” dell’attrice morta lo scorso 16 gennaio dice di voler dare seguito a una promessa fatta, versando tutto il denaro dell’eredità in un trust che promuove l’attività artistica di Gina Lollobrigida

«Non prenderò neanche un centesimo». Lo ha detto l’ex assistente di Gina Lollobrigida, Andrea Piazzolla, sulla decisione dell’attrice – scomparsa il 16 gennaio scorso all’età di 95 anni – di lasciargli metà del patrimonio. L’altra metà, come risulta dal testamento aperto questa mattina, martedì 24 gennaio, è andata invece al figlio Andrea Milko Skonic. «Ho già detto che desidero che la mia parte sia messa a disposizione per quello che sono i suoi desideri. Quindi anche questa mia parte sarà messa all’interno del trust», che l’attrice ha voluto per promuovere e valorizzare la sua attività artistica. Ai microfoni di La Vita in diretta su Rai 1, il “figlioccio” della Bersagliera ha inoltre sottolineato come anche suo figlio, Milko Skofic – a cui è andata l’altra metà dell’eredità – «dovrebbe fare lo stesso». «Visto che la volontà di Gina è molto chiara e che desiderava non lasciare nulla al figlio, quello che gli chiedo è di rispettare la volontà della mamma e di mettere anche la sua metà nel trust», dice Piazzolla che accusa Milko di non aver sofferto per la morte della madre: «Io il dolore di Milko non l’ho visto», afferma. «Gli era stato consigliato di chiedere scusa alla madre e lui ha risposto di non dover chiedere scusa a nessuno» invece, dice concludendo la sua intervista, «io sono qui perché cerco di difendere una persona che in questo momento non ha più la possibilità di farlo e di parlare. Io faccio quello che avrebbe dovuto fare un figlio e lo farò sempre. Guai a chi me la tocca!». Intanto, proprio in questi giorni sta accelerando il processo in cui Piazzolla deve rispondere dell’accusa di circonvenzione di incapace per una «sistematica» spoliazione di beni tra il 2013 e il 2018.


Foto copertina: ANSA/FABIO FRUSTACI | Andrea Piazzolla e Gina Lollobrigida


Continua a leggere su Open

Leggi anche: