«Inside Out 2» vola al botteghino: incassa 37 milioni di euro e supera il record di Paola Cortellesi

A differenza dello scorso anno però, quando c’erano Barbie e Oppenheimer, il nuovo film di animazione della Pixar può contare su una concorrenza meno agguerrita: le altre pellicole sul podio hanno raccolto appena 300mila euro

Inside Out 2, il nuovo film di animazione della Pixar, ha superato l’incasso di C’è ancora domani, il film diretto da Paola Cortellesi che è stato il più visto del 2023. Ad oggi, martedì 9 luglio, Inside Out 2 ha raccolto in Italia 37,3 milioni di euro al botteghino, battendo il record dello scorso anno (36,7 milioni). A questo punto il nuovo traguardo da raggiungere è l’asticella fissata da Avatar – La via dell’acqua, che nel 2022 ha chiuso il box office a 44,8 milioni di euro. Il primo capitolo di Inside Out, uscito nel 2015, aveva riscosso un grande successo sia di pubblico che di critica e aveva incassato 25 milioni di euro in Italia e 800 milioni nel mondo.


Gli altri titoli sul podio

C’è da dire che quest’anno il nuovo film della Pixar sembra avere una concorrenza decisamente poco agguerrita, soprattutto rispetto allo scorso anno, quando la faida tra Oppenheimer e Barbie aveva entusiasmato i cinefili di tutto il mondo. Al momento, gli altri due titoli sul podio dei film più visti in Italia sono Harry Potter: il prigioniero di Azkaban, tornato nei cinema dal 4 al 10 luglio, e A quiet place – Giorno 1, entrambi con circa 300mila euro raccolti al botteghino.


Un film di animazione adatto a tutti

Con Inside Out 2, la Pixar torna ancora una volta nella mente di Riley, la protagonista del film che ora ha 13 anni e si appresta a entrare nella delicata fase dell’adolescenza. Al Quartier generale ci sono le emozioni che grandi e piccini hanno imparato a conoscere già nel primo film: Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto. C’è però anche una new entry nella mente della giovane Riley. Si tratta di Ansia, la cui presenza mette completamente a soqquadro il delicato equilibrio che le altre emozioni sembravano essere riuscite a raggiungere.

Leggi anche: