PRIMO PIANO

L'associazione Rousseau ritirerà la denuncia contro l'hacker buono che segnalò una falla

Redazione - 09/03/201916:45Aggiornato 09/03/2019 16:46

L'episodio risale al 2017, quando Evariste Galois, alias Luigi Gubello, aveva svelato alcune fragilità della piattaforma

Si è aperta a Milano la seconda edizione di Villaggio Rousseau, quest'anno dedicata all'Europa. La due giorni del Movimento 5 Stelle ha raccolto 1.850 iscritti e circa 27 mila euro di donazioni online (l'obiettivo indicato sul sito è 35 mila). Tra i primi big ad arrivare al Palazzo delle Stelline il presidente dell'associazione Rousseau Davide Casaleggio. Domani mattina è invece atteso il vicepremier e capo politico del Movimento Luigi Di Maio.

Le prime dichiarazioni di Davide Casaleggio non potevano che riguardare la questione Tavla crisi di Governo: «Non penso ci sarà. So che voi giornalisti avete questo focus. Oggi siamo a Villaggio Rousseau, un bell'evento di partecipazione, e di questo vorrei parlare», ha detto prima dell'inizio della seconda edizione di Villaggio Rousseau, in programma oggi e domani. Dopo questa breve parentesi di cronaca, il figlio del fondatore del Movimento 5 stelle e presidente dell'associazione proprietaria della piattaforma di voto, ha annunciato l'intenzione di ritirare la denuncia nei confronti di Evariste Galois, alias Luigi Gubello.

Come ha scritto David Puente sul suo blog, un anno fa, Evariste aveva avvisato via email i responsabili di Rousseau di una vulnerabilità grave presente nella loro piattaforma. Un atto di cortesia, una consulenza di sicurezza informatica completamente gratuita dettata dal desiderio di dare una mano. Gesto che viene apprezzato dallo staff dei pentastellati, i quali chiedono all’esperto ulteriori verifiche. Via libera, dunque.

Uno scambio di email cordiale, pacato, di estrema collaborazione tra le parti al fine di proteggere i dati personali degli utenti. Evariste, con l’educazione che lo contraddistingue, li avvisa (in più occasioni e senza essere contraddetto) che divulgherà l’esistenza di tali vulnerabilità una volta che risulteranno corrette. Il tutto viene pubblicato in un blog chiamato Hack5stelle.

Il 7 agosto 2017 a mezzogiorno, nonostante i ringraziamenti, sul Blog delle Stelle compare un comunicato dal titolo Denuncia dove si sostiene che a dare notizia delle intrusioni nei server dell’Associazione Rousseau sia stato Evariste attraverso il suo sito Hack5stelle che viene accusato di aver compiuto una violazione. Il comunicato, poco tempo dopo, scompare dal sito, ma la denuncia non viene ritirata.

Il 9 marzo 2019, il cambio di rotta: l'Associazione Rousseau ha deciso di ritirare la denuncia nei confronti di uno degli hacker della piattaforma. Lo ha confermato Davide Casaleggio durante un dibattito a Villaggio Rousseau, a Milano: «Penso che sia necessario però definire con una riga cosa è etico e cosa non lo è, perché se no alcuni ragazzi potrebbero incorrere in problemi. Dovremo attivare una discussione su cosa è giusto e cosa no e cosa serve alla comunità», ha aggiunto il presidente della Casaleggio Associati. 

Loading ...
Failed to load data.