Scandalo fondi Russia – Lega

È il 18 ottobre 2018 quando sei uomini si riuniscono all’Hotel Metropol di Mosca. Sono tre italiani e tre russi: parlano di visioni politiche e compravendite di carburante. Il personaggio centrale è Gianluca Savoini, storico collaboratore di Matteo Salvini e presidente dell’Associazione Culturale Lombardia-Russia.

Insieme a lui ci sono l’avvocato internazionalista Gianluca Meranda e il suo consulente fiscale Francesco Vannucci. Della parte russa si conosce un solo nome, quello di Ilia Yakunin, vicino ai fedelissimi di Vladimir Putin.

Secondo quanto rivelato da L’Espresso, i sei uomini starebbero intavolando una trattativa per trasformare l’accordo commerciale in un finanziamento occulto alla Lega.

Lo scandalo sulla presunta trattativa esplode il 10 luglio 2019, quando sul sito americano Buzzfeed il giornalista Alberto Nardelli pubblica gli audio dell’incontro a Mosca. La procura di Milano ha aperto un’inchiesta per corruzione internazionale: Savoini, Meranda e Vannucci vengono iscritti nel registro degli indagati. Tutti i dettagli nel video.

Foto e video: Vincenzo Monaco