Addio a Norman Gimbel, l’autore della sigla di Happy Days

di OPEN

Noto al grande pubblico per il successo di Killing me softly, ha vinto un Oscar per la miglior canzone originale con It goes like it goes. Nel 1984 era entrato nella Hall of Fame degli autori musicali

È morto a 91 anni Norman Gimbel, autore e paroliere musicale americano, vincitore di un Oscar, noto al grande pubblico soprattutto per la sigla della serie tv Happy Days, creata in tandem con il compositore Charles Fox. Gimbel era entrato, nel 1984, a far parte della Hall of Fame degli autori musicali. 

 

 

Tra i suoi successi memorabili c'è anche Killing me softly with his song, forse il brano che più di tutti lo ha reso famoso e con cui ha vinto il Grammy per la canzone dell'anno, nella prima versione del 1973 cantata da Roberta Flack. Una traccia, creata sempre in sodalizio con Charles Fox, che anche il cinema ha contribuito a diffondere nell'indimenticabile scena di About a Boy con Hugh Grant e che è stata poi ripresa e reinterpretata da molti artisti, tra cui i i Fugees. 

 

 

Gimbel è morto in California, a Montecito. Aveva scritto, tra le altre cose, anche le parole in inglese della canzone della bossa nova brasiliana The Girl from Ipanema. E nel 1997 aveva vinto un Oscar insieme a David Shire per la miglior canzone originale con It Goes Like It Goes cantata da Jennifer Warnes nel film Norma Rae.