Cena Salvini-renziani, il ministro:«Il mio dovere è ascoltare tutti»

Diventa un caso la cena Salvini-renziani a Roma. Una folla di cronisti accoglie gli invitati all’appuntamento annuale dell’associazione garantista “Fino a prova contraria”: tra i partecipanti, il ministro dell’Interno Matteo Salvini e la deputata Pd Maria Elena Boschi

La cena Salvini-renziani diventa un caso. Una folla di cronisti accoglie gli invitati alla cena organizzata a Roma dall’associazione Fino a prova contraria. Tra i partecipanti, il ministro dell’Interno Matteo Salvini, la deputata Pd Maria Elena Boschi e Francesco Bonifazi. 


«Noi siamo agli antipodi rispetto alla Lega», dice Maria Elena Boschi arrivando alla cena. «Io sono tra quelli nel Pd che dicono no all’accordo con Salvini e no all’accordo con Di Maio». E sulla giustizia: «Noi siamo garantisti da sempre, Salvini si scopre garantista solo oggi». 

«Perché dovrei stare lontano da Nordio, dalla Severino?», dice Salvini arrivando a piedi alla cena sul tema della riforma della giustizia in un ristorante nel centro di Roma. «Il mio dovere è ascoltare e incontrare tutti. Il 90% dei giudici, magistrati, avvocati che fa bene il suo lavoro e vorrebbe farlo meglio. Da persona educata se mi invitano vado, non per incontrare Boschi ma qualcuno di più interessante». 

Leggi anche