Migranti, Germania si ritira dall’operazione Sophia. Salvini: «Nuove regole o finisce la missione»

Secondo l’agenzia di stampa tedesca Dpa, in seguito alla linea dura del governo italiano, da martedì 29 gennaio, nessuna altra nave militare verrà più inviata a contrastare gli scafisti. Dopo l’annuncio di Salvini, fonti vicine a Federica Mogherini fanno sapere: «Se oggi l’Italia non vuole più Sophia, siamo pronti a chiuderla»

La Germania abbandona l’operazione Sophia. Da martedì prossimo nessuna altra nave militare pattuglierà le coste al largo della Libia per contrastare il flusso migratorio clandestino nel Mediterraneo. «La missione navale Sophia ha come ragione di vita che tutti gli immigrati soccorsi vengano fatti sbarcare solo in Italia. Accordo geniale sottoscritto dal Governo Renzi, non so in cambio di cosa. O cambiano le regole o finisce la missione», ha detto Matteo Salvini aRadio Anch’io.

Dopo le parole del ministro dell’Interno, arrivano le indiscrezioni da parte dello staff dell’Alta rappresentante dell’Unione per gli affari esteri. «Operazione Sophia è stata ed è ancora un’eccellenza della politica di difesa europea. Ha contrastato il traffico di esseri umani nel Mediterraneo fino quasi a fermarlo del tutto, addestrato la guardia costiera libica, e salvato vite. Sophia ha portato tutta l’Ue nel Mediterraneo, dove l’Italia era sola prima del 2015. Se oggi l’Italia, che ha il comando e il quartier generale dell’operazione, non vuole più Sophia, siamo pronti a chiuderla», lo riferiscono fonti vicine a Federica Mogherini.

Dopo la notizia della fine dell’operazione, il portavoce del ministero della Difesa tedesco aveva precisato che la sospensione è soltanto temporanea, in attesa che l’Ue chiarisca meglio i compiti della missione. Le forze armate tedesche continueranno comunque a sostenere con il loro personale, in tutto dieci militari, il lavoro nel quartier generale di Sophia a Roma.

La testata Sueddeutsche Zeitung aggiunge che la nave Berlin, invece di essere inviata nel Mediterraneo, parteciperà alle manovre Nato nel Mare del Nord. La decisione della Germania di stoppare la partecipazione alla missione europea, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa tedesca Dpa, sarebbe la conseguenza della linea dura del governo italiano.

Leggi anche: