Coldiretti: «Giovani italiani i più intraprendenti d’Europa»

L’Italia è al primo posto in Europa con 560mila imprese condotte da under 35, molte di più di Spagna, Germania e Francia

Mentre continua a tenere banco la questione del reddito di cittadinanza– tra chi lo critica definendolo «assistenzialismo» e chi lo ritieneun incentivo -un nuovo rapporto della Coldirettifa un quadro sulle nuove generazioni.

Lo studioIgiovani italiani che creano lavoro evidenzia come con 560mila imprese condotte da under 35, l'Italia è ai vertici nell'Unione Europea in termini di numero di giovani imprenditori. La ricerca, che sarà presentata il 25 gennaioinoccasione dell'Assemblea Giovani Impresa della Coldiretti, mette in luce le grandi potenzialità e possibilità degli under 35. «C'è un vero esercito di giovani italiani che non si crogiola affatto sul divano- sottolinea la Coldiretti – con l'apertura di circa 300 imprese al giorno nel 2018».

Coldiretti: «Giovani italiani i più intraprendenti d'Europa» foto 2

ANSA|

I risultati evidenziano come un'impresa su dieci sia condotta da giovani (9%). Una percentuale che sale al 30% tra quelle di nuova apertura, almeno nei primi nove mesi del 2018 secondo i dati dell'Unioncamere. Dall'agricoltura all'artigianato, passando per l'industria fino al commercio, tanti sono i settori che vedono i giovani protagonisti. Tra quelle più gettonate emergono ilcommercio al dettaglio, le attività di ristorazione, le coltivazioni agricole e l'allevamento.

Coldiretti: «Giovani italiani i più intraprendenti d'Europa» foto 1

ANSA|

Altri dati incoraggianti evidenziano comei giovani di età compresa tra i 25 ed i 34 anni che hanno un lavoro autonomo sono il 90% in più della Spagna, il 60% in più della Germania e il 53% in più della Francia. In generale sarebbero pari aun quarto del totale dell'area Euro.

Secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Eurostatdunque i giovani italiani sarebberoi più intraprendenti dell'Unione Europea.