Tunisia, 7 ergastoli per le stragi al museo del Bardo e alla spiaggia di Sousse

di Chiara Piselli

I due massacri del 2015 furono rivendicati dall’Isis. Al museo morirono 24 persone, tra cui 4 italiani, sulla spiaggia rimasero uccisi in 38, per lo più turisti inglesi  

C'è il verdetto per gli attentati del 2015 al museo del Bardo e a Sousse, rivendicati dai terroristi dello Stato islamico. Il tribunale di Tunisi ha deciso di condannare all'ergastolo 7 jihadisti imputati nel processo con le accuse di omicidio volontario, concorso in omicidio volontario e attacco allo Stato. Stando a quanto riferiscono i media locali, gli altri imputati hanno ricevuto condanne da 6 mesi a 16 anni, ma contestualmente ci sono state anche 27 assoluzioni.

Tunisia, 7 ergastoli per le stragi al museo del Bardo e alla spiaggia di Sousse foto 3

I due processi per le stragi al museo del Bardo e alla spiaggia turistica Sousse erano di fatto stati riuniti poiché molti degli imputati sono risultati essere le stesse persone coinvolte in entrambi gli attentati. Le battute finali dei processi sono state contraddistinte dalla polemica intavolata dalle arringhe della difesa: gli avvocati degli imputati hanno denunciato alcune lacune nelle indagini e la distorsione delle confessioni degli accusati da parte del giudice inquirente. 

Tunisia, 7 ergastoli per le stragi al museo del Bardo e alla spiaggia di Sousse foto 1

Chamseddine Sandi, mente di entrambi i massacri, sarebbe stato ucciso in un raid statunitense in Libia nel 2016. Nella strage al museo del Bardo del 18 marzo 2015, persero la vita 24 persone. Tra queste, quattro turisti italiani: i piemontesi Orazio Conte, Francesco Caldara e Antonella Sesino e la lombarda Giuseppina Biella. I due giovani tunisini autori della carneficina, Yassine Labidi e Jabeur Khachnaoui, furono uccisi immediatamente dopo i fatti dalle forze speciali. Quel giorno, armati di kalashnikov, entrarono nel museo, che si trova proprio di fianco al parlamento, per compiere la strage con l'obiettivo di colpire uno dei luoghi simbolo del Paese.

Tunisia, 7 ergastoli per le stragi al museo del Bardo e alla spiaggia di Sousse foto 4

L'attentato alla spiaggia turistica di Sousse è invece di qualche mese dopo. Il 26 giugno 2015 Seifeddine Rezgui ha aperto il fuoco con un kalashnikov su una spiaggia vicino all'Imperial Marhaba Riu resort a Port El Kantaoui, località di Sousse, la terza città del Paese nonché capitale tunisina del turismo. Fu un massacro: rimasero uccise 38 persone, molte delle quali erano turisti del Regno Unito. Anche in questo caso l'autore dell'attacco rivendicato dall'Isis è stato subito ucciso dalla polizia.

Tunisia, 7 ergastoli per le stragi al museo del Bardo e alla spiaggia di Sousse foto 2