Spagna: elezioni anticipate il prossimo 28 aprile

Dopo la bocciatura della legge di bilancio, i cittadini spagnoli torneranno alle urne per eleggere un nuovo governo

Davanti al Consiglio dei ministriil premier Sanchez ha annunciato che le elezioni anticipate si terranno il prossimo 28 aprile. Dopo la bocciatura della legge di bilancio del 13 febbraio, il primo ministro spagnolo è stato costretto a convocare una seduta d'urgenza del Parlamento spagnolo. La data è stata decisa per evitare la concomitanza con le amministrative, regionali ed europee del 26 maggio.


Pedro Sanchez si trova ora in una situazione molto delicata. Il premier non è riuscito a convincere i secessionisti spagnoli sull'appoggio alla finanziaria. I deputati catalani avevano promesso il loro voto solo in cambio di un sostengo alle loro rivendicazioni indipendentiste, rifiutato da Sanchez. Anche le ale più conservatrici della politica spagnola si sono opposte alle nuove misure proposte dal premier e alla sua politica "troppo morbida" verso la questione catalana.

(Video: Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev)

Il 12 febbraio si è aperto il processo a12 leader indipendentisti coinvolti nelreferendum del 2017. Le accuse sono di ribellione allo Stato spagnolo per cui si rischia fino a 25 anni di carcere. Domenica 10 febbraio 40mila persone erano scese in piazza per protestare contro il governo spagnolo«Per una Spagna unita, elezioni ora! Lunga vita alla Spagna»hanno urlatoi 45mila in piazza da domenica.Sanchez è subentratoal governo conservatore di Mariano Rajoylo scorso giugno, ma detenevasolamente un quarto dei seggi in Parlamento e la sua capacità legislativa dipendeva dal sostegno dei deputati catalani. La caduta del governo spagnolo arriva in un momento molto delicato. Le elezioni europee si avvicinano e la sconfitta di Sanchezpotrebbe aprire la strada al partito euroscetticoe populista Vox, già vittorioso in Andalusia.