Immigrazione, molestie e omossessualità. Tutte le volte che Emma è andata oltre la musica

di Valerio Berra

Sul palco di Eboli ha urlato «Aprite i porti!», prendendo posizione sulle politiche di migrazioni del governo. Non è la prima volta che la cantante finisce al centro di polemiche e dibattiti su temi di attualità

Eboli, Essere Qui Tour. Emma Marrone è sul palco del PalaSele e durante il live grida: «Aprite i porti!». La notizia arriva sui social e si scatenano gli hater, i leoni da tastiera pronti ad sparare mitragliate di offese dai loro smartphone.

Fra questi c'è anche Massimiliano Galli, consigliere comunale in quota Lega di Amelia, provincia di Terni. Commentando su Facebook sotto il link della notizia scrive: «Faresti bene ad aprire le tue cosce facendoti pagare per esempio». La reazione di Lega Umbria è immediata, scrive il segretario regionale Virginio Caparvi: «Comunico l'irrevocabile decisione di avviare fin da subito le procedure per la sua espulsione dal partito».

Emma Marrone e le sue dichiarazioni «oltre la musica»

Classe 1984, vincitrice di Amici nel 2010 e del Festival di Sanremo nel 2011, Emma Marrone era già stata al centro di diversi dibattiti su temi di attualità, consapevolmente e non. L'11 gennaio, durante una puntata di Propaganda Live su La7, Emma ha cantato sulle note della pizzica un discorso di Giorgia Meloni che criticava il Global Compact, l'accordo Onu sull'immigrazione. Una traduzione musicale che nello stesso programma ha fatto anche il musicista Fabio CeLenza.

Il 22 aprile 2017 Emma è tornata come ospite ad Amici, il talent condotto da Maria De Filippi. Qui è stata vittima di uno scherzo, anche se probabilmente non è questa la parola giusta da usare. Un ballerino durante le prove dell'esibizione ha simulato un balletto dai toni particolarmente sensuali, toccando la cantante in modo provocatorio ed equivoco. Lo sketch ha scatenato molte reazioni sui social, riassumibili tutte in un commento su Twitter: «Le molestie, che ridere».

Molti hater attaccano Emma sui social chiamandola: «Lesbica», come se fosse un insulto. In un'intervista rilasciata a Grazia nel gennaio 2018 la cantante ha chiarito anche questa questione, spiegando che, nel caso, non avrebbe nessun problema a mostrarlo: «Io lesbica? Se fosse così, l'avrei già detto. Vivrei la storia con la mia compagna mano nella mano. Pensa che mi hanno attribuito flirt con chiunque, persino con Maria De Filippi».