Il grande cortocircuito politica-fiction: Salvini contro lo “zio” di Zingaretti

di Redazione
Il grande cortocircuito politica-fiction: Salvini contro lo

Il vicepremier ha risposto alle parole di Andrea Camilleri, che in un’intervista alla radio lo aveva paragonato ipoteticamente a un «meraviglioso federale di Mussolini»

Il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini ha risposto con un tweet ai commenti dello scrittore Andrea Camilleri, che in un’intervista su Radio Radicale di ieri 4 marzo non aveva usato mezzi termini per descrivere il ministro. «Salvini? – aveva detto Camilleri – Sarebbe stato un meraviglioso federale di Mussolini». «Fascista, nazista, razzista – ha replicato il vicepremier – quando non hanno argomenti, ai sinistri non rimane che questo stanco ritornello. Io tiro dritto!».

https://twitter.com/statuses/1102994438454939651

Durante l’intervista, l’ideatore della saga Il commissario Montalbano (interpretato da sempre da Luca Zingaretti, fratello del neo segretario dem Nicola, ndR) ha insistito sull’argomento, affermando che «è tutto un gran ritorno all’indietro», « Io ho conosciuto i gerarchi fascisti», aveva detto, «e so bene cosa sia il fascismo».