Coppa del Mondo di scherma, Bebe Vio vince ancora e si avvicina a Tokyo 2020

Ventunesima vittoria in Coppa del Mondo per la schermitrice italiana. Ora la qualificazione alle Olimpiadi in Giappone è sempre più vicina

Si avvicinano le Olimpiadi di Tokyo 2020 e Bebe Vio, la campionessa di scherma paralimpica, è sempre più vicinaal sogno giapponese. Vio ha conquistato la sua ventunesima vittoria in Coppa del Mondo battendo per 15-5 la cinese XiaoRongo nella finale di fioretto nella tappa italiana della competizione a Pisa.

Lacampionessa olimpica di Rio 2016 ha ottenuto il secondo successo in due garedella coppa del mondo in questa stagione. Un podio che le è valso la ventunesima vittoria di fila.«Sono giàcarica, mancano 520 giorni ma non vedo l’ora», ha detto Vio al termine dell’assalto finale contro la cinese Xiao Rong. Per l’atleta di Pechino non c’è mai stata partita.

https://twitter.com/statuses/1109496631525863424

L’azzurra ha sempre condotto gli assalti ed è sempre stata avanti. Per lei è arrivato il bis della vittoria di Sharjah del 12 febbraio. «Questa di Pisa per me è la gara più bella dell’anno, perché è l’unica dove c’èun tifo incredibile e soprattutto perché è in Italia. Questo calore mi ha ricordato i Mondiali di Roma e gli Europei di Terni. Sono felice di questo successo e sono soprattutto carichissima per questo percorso verso Tokyo».

«C’è tanta gente che mi vuole bene», ha raccontato a fine partita, «che oggi ha fatto il tifo per me e questo è un carico di entusiasmo per tutti noi in questa fase delicata della qualificazione ai Giochi Paralimpici». Ora la Coppa del Mondo si sposta a San Paolo, dal 20 al 26 maggio, per poi fare tappa a Varsavia dal 10 al 15 luglioe dopo la pausa estiva la Bio si ritroveràad Amsterdam dal 14 al 17 novembre.

A settembre un altro appuntamento importante, quello dei mondiali in Corea del Sud. Di recente Beatrice Vio aveva fatto visita a Manuel Bortuzzo, il nuotatore rimasto paralizzato dopo essere stato coinvolto in una sparatoria. Un incontro che il padre di Bortuzzo aveva immortalato definendo Vio «energia pura».

Leggi anche: