New York dichiara l’emergenza morbillo: bambini non vaccinati banditi dai luoghi pubblici

L’ordine esecutivo, attivo aa mezzanotte, durerà un mese e riguarderà ristoranti, scuole, luoghi di culto e centri commerciali

Non è servito l’ordine esecutivo di ritirare 6.000 bambini non vaccinati dalla scuola e neanche la campagna di prevenzione lanciata da dottori, rabbini, assistenti sociali per informare sui benefici delle vaccinazioni. Nemmeno le 17.000 dosi di vaccini distribuite in 26 settimane sono riuscite a fermare l’epidemia di morbillo che sta colpendo Rockland County, nello stato di New York.

Ed Day, a capo della giunta della contea, ha dichiarato lo stato di emergenza, che bandisce bambini e adolescenti non vaccinati contro il morbillo dagli spazi pubblici tra cui ristoranti, scuole, luoghi di culto e centri commerciali. L’ordine esecutivo, attivo da mezzanotte, durerà un mese. Lo riferisce il New York Times, aggiungendo che si tratta di un atto senza precedenti.

New York dichiara l'emergenza morbillo: bambini non vaccinati banditi dai luoghi pubblici foto 1

Una coppia di ebrei ortodossi a New York

«Non possiamo permettere a questa epidemia di continuare indefinitamente o di peggiorare», ha affermato Day. «Non possiamo stare con le mani in mano mentre i bambini nella nostra comunità sono a rischio». Il morbillo è stato dichiarato sconfitto in America nel 2000 ma negli ultimi anni sono scoppiate nuove epidemie. Solo nei primi tre mesi del 2019 negli Usa sono stati diagnosticati 314 casi di morbillo.

Nella contea di Rockland non è vaccinato circa il 30% minori. Nonostante ai bambini non vaccinati fosse già stato evitato l’accesso alle scuole, i responsabili della salute pubblica si sono resi conto che supermercati, negozi e centri commerciali possono essere luoghi di contagio.

Il virus può infatti sopravvivere per due ore nell’aria dove una persona infetta ha respirato, tossito o starnutito. Il 90% delle persone non vaccinate esposte al virus viene infettato, secondo i Centri di prevenzione e controllo. Il vaccino contro il morbillo è efficace al 97% contro la malattia.

New York dichiara l'emergenza morbillo: bambini non vaccinati banditi dai luoghi pubblici foto 2

Famiglie ebree ortodosse durante lo shabbat 

Le forze dell’ordine non fermeranno i ragazzini per chiedere loro documenti che attestino l’avvenuta vaccinazione. Ma i genitori potranno incorrere in multe fino a 500$ se vengono sorpresi ad aver permesso ai loro figli non vaccinati di frequentare i luoghi pubblici. Voci critiche hanno obiettato che tale ordine potrebbe portare a discriminazioni contro la comunità ultra-ortodossa o alla violazione di libertà civili.

Lawrence O. Gostin, professoressa di salute pubblica all’università di Georgetown ha affermato che questa decisione è «profondamente problematica» spiegando al New York Times che «è un ordine esecutivo che equivale di fatto all’imprigionamento di bambini e al restringimento effettivo della loro libertà».

Leggi anche:

Leggi anche