“Blaster X” dell’Inps è una donna. Dopo la sfida social è finita in ospedale per lo stress

di OPEN

«Certamente c’è bisogno di formazione e di adeguare le nostre competenze, ma il punto è che lo stress che subiamo ci porta a reazioni scomposte», ha dichiarato il presidente dell’Inps Tridico

Non ha un nome, ma ora ha un profilo più preciso la persona di cui mezza Italia ha parlato, per attaccarla o per elogiarla, dopo la gragnuola di risposte graffianti, ironiche o offensive, sulla pagina Facebook dedicata al dialogo con i cittadini dell'Inps. A descriverla è stato lo stesso presidente dell'istituto, Pasquale Tridico, che ha voluto precisare quel che aveva scritto un quotidiano stamattina. Non è affatto vero che sia una stagista, e per di più malpagata.

#RedditodiCittadinanza #RdC Chi ha ricevuto sms e/o mail da Inps con accettazione della sua domanda può verificare l'…

Posted by INPS per la Famiglia on Tuesday, April 16, 2019

A rispondere era una funzionaria dell'Inps, che non ha retto alla pressione, e ha poi passato la giornata di ieri in ospedale per lo stress originato dal clamore della vicenda. «Ieri sera ho chiamato la nostra dipendente e le ho espresso tutta la mia comprensione e solidarietà» ha rivelato Tridico, che ha aggiunto: «Ha avuto una giornata difficile e mi sono sentito di sostenerla e invitarla a continuare il suo lavoro con serenità».

«Certamente bisogna tenere sempre toni consoni al servizio e sono sicuro che quella funzionaria lo fa. Abbiamo aperto ai social perché vogliamo una comunicazione trasparente e diretta con i cittadini. Spesso però accade che ci sia una pressione sui nostri funzionari e dipendenti com'è accaduto in questo caso. Certamente c'è bisogno di formazione e di adeguare le nostre competenze, ma il punto è che lo stress che subiamo ci porta a reazioni scomposte».