Sri Lanka, il video della nona esplosione nella capitale Colombo

di Redazione
Sri Lanka, il video della nona esplosione nella capitale Colombo

L’ordigno è stato fatto brillare. Non ci sono stati feriti, ma si è creato il panico tra la popolazione

Gli artificieri srilankesi hanno fatto brillare un ordigno, nascosto in un furgone parcheggiato accanto alla chiesa di Sant'Antonio a Colombo, capitale dello Sri Lanka. 

L'esplosione non ha causato feriti, ma ha creato il panico tra la popolazione, come mostra un video girato dall'inviato del Guardian Michael Safi. 

https://twitter.com/statuses/1120273473375481857

In tutto sono 88 gli ordigni inesplosi trovati il 22 aprile, il giorno dopo gli otto attentati sincronizzati che hanno insanguinato la Pasqua in Sri Lanka, uccidendo 290 persone, tra cui 35 stranieri, e ferendone almeno 500.

Gli altri 87 sono stati trovati vicino alla principale stazione di autobus di Colombo. Anche in questo caso, non risulta ci siano stati feriti.

Secondo il Governo srilankese, gli attentati sono opera di una cellula jihadista locale, supportata però da una rete internazionale. Ventiquattro persone, sospettate di aver avuto un ruolo nella pianificazione e nell'esecuzione del piano stragista, sono state arrestate. 

I kamikaze che hanno eseguito l'attacco, sempre secondo il governo, erano sette. Otto i luoghi colpiti: cinque hotel di lusso e tre chiese. La città più colpita è la capitale Colombo.

https://twitter.com/statuses/1120280732402892800