Il capodoglio morto in Sicilia ha lo stomaco pieno di plastica

Lo ha rivelato Greenpeace: «Non possiamo far finta di nulla»

 

La carcassa del capodoglio rosa rinvenuta sulla spiaggia di Lascari, nel Palermitano, era piena di plastica. La notizia è stata diffusa da Greenpeace. L’associazione ha specificato che per quanto non sia sicuro che l’animale sia morto a causa della plastica ingerita, il problema dell’inquinamento del mare è «davvero reale».

Il capodoglio morto in Sicilia ha lo stomaco pieno di plastica foto 1

«Sono ben cinque i capodogli spiaggiati negli ultimi cinque mesi sulle coste italiane. Nello stomaco della femmina gravida ritrovata a marzo in Sardegna sono stati trovati addirittura 22 kg di plastica», ha detto Giorgia Monti, responsabile campagna Mare di Greenpeace Italia.

«Il mare ci sta inviando un grido di allarme, un Sos disperato – ha concluso Monti -. Bisogna intervenire subito per salvare le meravigliose creature che lo abitano».

Leggi anche: