Nel Tarantino sbarcano 70 migranti, gara di solidarietà tra i cittadini

Nuovo sbarco di migranti a Torre Colimena, accolti dall’amministrazione comunale di Avetrana e da alcuni residenti

Continuano gli sbarchi in Italia. Dopo le persone fatte sbarcare dal pattugliatore della Marina Cigala Fulgosi nel porto di Genova, in seguito a un salvataggio avvenuto sulle coste della Libia, a Torre Colimena, Marina di Manduria, in provincia di Taranto, sono sbarcate 70 persone.

Non si tratta di migranti di origine africana, come nel caso di Cigala Fulgosi, ma di persone principalmente provenienti dal Pakistan. Circa un terzo – diciassette persone – sarebbero minorenni. Alcuni di loro riportano ustioni alle mani e ai piedi e alcune escoriazioni.

La solidarietà dei cittadini

Una volta fatti sbarcare sono stati fatti ricoverare, in via provvisoria, nello stadio comunale di Avetrana, dove sono stati offerti acqua, latte e pane. Subito è scattata la solidarietà dei cittadini.

Alcuni ristoranti locali hanno voluto contribuire, offrendo loro un pasto caldo, mentre un negozio di casalinghi ha provveduto a fornire piatti, bicchieri e posate. I migranti verranno trasferiti all’hotspot del porto di Taranto per l’identificazione e, in seguito, ai centri di accoglienza.

Leggi anche