Lodi, donna arbitro filmata nello spogliatoio. Figc: «Episodio gravissimo»

Il fatto sarebbe accaduto alla fine di un torneo di squadre under 15

A margine del Trofeo Città di Lodi, torneo calcistico tra giovani calciatori under 15, l’arbitro donna della partita tra Fanfulla e San Colombano è stata filmata sotto la doccia degli spogliatoi al termine del match. «Uscendo dalla doccia ho visto la basculante aperta e una mano con un telefonino bianco che mi riprendeva», racconta l’arbitro.

L’episodio è avvenuto proprio pochi giorni dall’inizio dei mondiali di calcio femminile e mostra quanto ancora ci sia da fare in termine di rispetto dei diritti delle donne dentro e fuori dal campo.

La ricostruzione dell’accaduto

Non è ancora chiaro se si sia trattato di una o più persone che, secondo le prime ricostruzioni, dopo esser saliti su una scala, avrebbero raggiunto la finestra che dava sullo spogliatoio dell’arbitro per riprenderla. La giovane è uscita dallo spogliatoio spaventata e in lacrime, i dirigenti delle due squadre l’han invitata a sporgere denuncia.

Figc: «Episodio grave e sconvolgente»

Gli atti del giudice sportivo sull’accaduto sono stati inoltrati alla procura della Figc, che ha definito l’episodio «molto grave», oltre ad essere «sconvolgente», in quanto risultano non esistere precedenti simili. Entrambe le squadre si sono dichiarate estranee ai fatti. Ma negli ambienti del calcio lodigiano si richiede una «pena esemplare», anche se al momento non sono ancora stati individuati i responsabili. 

Leggi anche: