Donne arbitro, un altro insulto. L’allenatore: «Devono fare le pulizie o stare in cucina»

Dopo gli insulti rivolti a una guardialinee da un telecronista, arrivano quelli dell’allenatore della categoria Promozione

«L'arbitro ha sbagliato in 4 situazioni. Come battuta dico che le donne nel calcio o fanno le pulizie o stanno in cucina. Non possono stare su un campo di gioco». L'insulto, il terzo nel giro di pochi giorni, dopo quellodel telecronista Sergio Vessicchioe del giornalista Michele Criscitiello, arriva ancora da un campo minore. Quello della Casa del Diavolo, squadra che milita nel campionato promozione dell'Umbria.

Dopo la sconfitta per 4-2 contro laSan Marco Juventina, l'allenatore MarcelloBazzurri si è lanciato in un'analisi sul canale locale SetteCalcioTv (che si è dissociato). E, parlando della sconfitta, se l'è presa con tutta la terna arbitrale, ma in particolare con l'arbitro Ilaria Possanzini (potete ascoltare le sue parole da da 3'33'').

Dopo le polemiche, l'allenatore si è scusato:«Lecose che ho detto sono frutto di una reazione a caldo, non ho nulla contro il popolo femminile del calcio, seguo anche il calcio femminile, fanno le cose come devono essere fatte».

https://www.facebook.com/aiafoligno/photos/a.438547492942534/917545665042712/?type=3

Intervistata dal sito UmbriaOggi, Possanziniha detto di voler chiudere al più presto la vicenda, ma non ha risparmiato le critiche all'allenatore:«Con le scuse – ha detto – ha aggravato la situazione. Io mi sono svegliata la mattina dopo con questa dichiarazione. Non sarà un allenatore dalla mentalità retrograda, ottusa e sessista a farmi desistere. Non ho bisogno di solidarietà, non mi interessa. Domenica scendo in campo e basta»,ha detto.