Invasione di cavallette in Sardegna: Coldiretti lancia l’allarme

Soprattutto dalle parti di Orani, paesino del cuore della Barbagia, vengono segnalate alcune aree con “tappeti” di cavallette

Milioni di cavallette disseminate nelle campagne della provincia di Nuoro, in Sardegna. È l’allarme lanciato da Coldiretti: una devastazione che coinvolgerebbe più di 2mila ettari di terra soprattutto a Orani ma anche tra Ottana e Olotana. Specie dalle parti di Orani, paesino nel cuore della Barbagia, vengono segnalate alcune aree con «tappeti» di cavallette.

Le cavallette «ci mancavano», chiosa il presidente di Coldiretti Nuoro Ogliastra, Leonardo Salis. «Oltre a tutte le calamità naturali, adesso diverse aziende si ritrovano a dover fare i conti anche con questo insetto. Sono milioni e milioni e stanno arrecando non pochi danni. Stanno divorando tutto quello che incontrano sul loro cammino e di conseguenza stanno lasciando gli animali senza pascolo e in alcuni casi stanno compromettendo il raccolto del foraggio e danneggiando la corteccia delle piante», dice Salis.

La richiesta di aiuto alle istituzioni

«Ci siamo rivolti alle istituzioni a tutti i livelli, Comune, Provincia e Regione, per affrontare il problema, anche se sappiamo che per la stagione in corso siamo in ritardo», dice ancora il rappresentante di Coldiretti. Perché le cavallette sono ormai adulte ed eventuali trattamenti sarebbero poco efficaci. Coldiretti chiede di agire sulla prevenzione.

«Stiamo chiedendo interventi preventivi», dice Alessandro Serra, direttore di Coldiretti Nuoro Ogliastra. «Si potrebbero arare i terreni, soprattutto quelli incolti che rappresentano il luogo ideale per il proliferare e questo la dice lunga sull’importanza del presidio dei territori svolto dalle imprese agricole. Oggi quei terreni sono poco frequentati e soprattutto poco coltivati a causa della crisi e dell’assenza di una vera politica agricola». 

In copertina Dino Ferretti/Ansa

Leggi anche: