​Figlia «troppo occidentale», padre le getta addosso la benzina ma l’accendino si inceppa

Dopo una lite sulla lunghezza delle maniche dell’abito, le ha cosparso il corpo con del liquido infiammabile

Prima le ha cosparso il corpo di benzina, poi ha tentato di darle fuoco. È successo ad Arcade (Treviso) dove un padre, non accettando l’abbigliamento troppo “occidentale” della figlia, ha provato a toglierle la vita.

Stando a quanto si apprende, la ragazzina – che ha appena 15 anni – si è salvata solo perché l’accendino del padre, di origine marocchine e residente in Italia da anni, si è inceppato.

Cosa è successo

L’uomo, impiegato in una azienda della zona, non tollerava che la figlia vestisse all’occidentale e così, dopo una lite sulla lunghezza delle maniche dell’abito, ha preso una tanica di benzina e le ha cosparso il corpo con il liquido infiammabile.

L’uomo è stato arrestato

L’uomo è stato arrestato per maltrattamenti grazie al coraggio della madre della 15enne che si è rivolta ai servizi sociali denunciando il violento episodio. Ora madre e figlia sono state trasferite in un centro protetto.

Leggi anche: