Crollo del Ponte Morandi, un video inedito mostra l’elemento che cedette per primo – Le immagini

Il primo a cedere è lo strallo destro della pila 9. Pochi secondi dopo, il Ponte Morandi non c’è più

Il 14 agosto 2018, a Genova, crolla il Ponte Morandi uccidendo 43 persone che lo stavano attraversando in macchina in quel momento. Per individuare le responsabilità della tragedia bisogna prima ricostruire l’esatta dinamica del crollo: quale elemento ha ceduto per primo, trascinando con sé gli altri?

Una possibile risposta arriva da un video pubblicato in anteprima dal TgLa7. Le immagini, catturate da una telecamera di sicurezza della Ferrometal, mostrano il passaggio di un camion che trasporta una bobina di acciaio pesante 43 tonnellate. Poco dopo la struttura cede e in 16 secondi il ponte non c’è più.

Lo strallo destro della pila 9 cede in alto, mentre gli stralli a nord restano in tensione. Secondo fonti consultate dal TgLa7 potrebbe essere stata proprio questa rottura a determinare il crollo di tutto il ponte.

Il video finora non era mai stato pubblicato perché avrebbe potuto influenzare le testimonianze rese nell’ultimo anno dai numerosi testimoni ascoltati dalla Procura. Viene considerato come una prova molto importante per ricostruire la dinamica che ha portato al cedimento.

La nota di Autostrade per l’Italia

Secondo i tecnici della società Autostrade, il video non chiarisce le cause del crollo, ma si limita a mostrare «mostrata la cinematica del cedimento, ma il video non inquadra tutti i componenti essenziali del ponte. I consulenti tecnici della società – si aggiunge – continueranno a collaborare per accertare le cause dell’accaduto».

Leggi anche: