Salvini: «L’atteggiamento di Conte non mi turba. I sondaggi mi danno ragione» – Il video

Il vice-premier anticipa il prossimo terreno di scontro nell’esecutivo: mercoledì arriverà la sentenza di primo grado nel processo che vede imputato Massimo Garavaglia

La convocazione delle 43 parti sociali al Viminale per discutere della manovra ha fatto infuriare il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Nel tardo pomeriggio il vice-premier Matteo Salvini tiene una conferenza stampa in cui rilancia: appuntamento tra un mese, sempre al ministero dell’Interno.

E negli stessi minuti in cui a Milano i pm ascoltano Gianluca Savoini per i presunti fondi russi alla Lega, il segretario del Carroccio ribadisce che non si presenterà in parlamento a riferire. Anche se è lo stesso premier a invitarlo, con un secco: «Perché no?».

«Non mi turba l’atteggiamento di Conte», dice il ministro dell’Interno, che insiste nel non volere spiegare la vicenda in parlamento. «Non abbiamo chiesto, né visto né preso un euro di finanziamento dall’estero. E i sondaggi, questa settimana vedono la Lega in grande crescita».

Ed è lo stesso Salvini ad anticipare il prossimo terreno di scontro nell’esecutivo: mercoledì arriverà la sentenza di primo grado nel processo che vede imputato Massimo Garavaglia, vice-ministro all’Economia del Carroccio: «Per noi si è innocenti fino a prova contraria, se per qualcuno si è colpevoli fino a prova contraria forse qualcosa non va».

Leggi anche: