MONDO :

Quella volta che Trump fece una gigantesca figuraccia in diretta tv – Il video

Nuova gaffe per il presidente Usa, questa volta in un’intervista che risale al 1987 ma che adesso torna a girare sul web

L’anno è il 1987 e Donald Trump ha appena pubblicato un libro che entrerà a far parte della sua mitologia personale, The Art of the Deal, ovvero L’arte della trattativa. Il presidente Usa, allora ‘semplice’ imprenditore, è ospite di una trasmissione televisiva americana per promuovere il suo libro, quando il commentatore conservatore Pat Buchanan improvvisamente si rivolge a lui per chiedergli quali siano i suoi autori preferiti.

Non si fa attendere la risposta di Trump che, ostentando una certa autorevolezza in materia, spara a colpo sicuro: «Ho diversi autori preferiti» – risponde il Presidente.- Credo che Tom Wolfe [autore americano morto nel 2018] sia eccellente». Ma Buchanan non demorde: «Ha per caso letto Bonfire of the Vanities [Il falò delle vanità ndr]?», noto romanzo dell’autore.

È quì che tutto comincia a sgretolarsi. «No, non l’ho letto» dice in un primo momento Trump, per poi ritornare sui suoi passi quando Buchanan gli fa notare che l’ultimo, più recente romanzo di Wolfe, che Trump sostiene di aver letto, è proprio Il falò delle verità.

A quel punto il presidente, che aveva precedentemente scherzato dicendo di leggere soltanto il suo di libro al momento, si difende come può: «Segnalo che l’auricolare che mi avete dato non funziona molto bene… ».

Leggi anche: