Corea del Sud, crolla balcone in discoteca vicino al villaggio degli atleti. Due morti

Crollato un balcone all’interno del Coyote Ugly, locale notturno vicino al Villaggio atleti a Gwangju, dove si stanno disputato i mondiali di nuoto. Non è chiaro se ci sono italiani feriti

Erano le 2.30 locali del mattino quando è crollato un balcone all’interno del locale Coyote Ugly, nei pressi del Villaggio atleti a Gwangju, in Corea del Sud, dove si stanno disputando i campionati mondiali di nuoto. Nel locale si trovavano circa 400 persone tra cui diversi atleti.

Due cittadini sudcoreani di 38 e 27 anni, gravemente feriti nell’incidente, sono deceduti dopo essere stati trasportati all’ospedale. Sono sedici invece le persone rimaste ferite. Tra loro ci sarebbero otto atleti, che però hanno riportato soltanto ferite lievi.

Presenti, secondo la Repubblica anche due pallanuotiste azzurre che però sono rimaste illese nell’incidente. Per l’agenzia stampa sudcoreana Yonhap News, invece, ci sarebbe anche un italiano tra gli otto atleti feriti.

Sette degli otto feriti avrebbero già fatto ritorno al Villaggio degli atleti, mentre uno ha avuto bisogno di un intervento a una gamba. Tra i feriti sono noti i nomi di tre americani – Kaleigh Gilchrist 27 anni, Johnny Hooper 22 anni e Ben Hallock 21 anni – della nazionale di pallanuoto. Si trovavano in discoteca per festeggiare il titolo mondiale femminile. 

EPA/YONHAP SOUTH KOREA OUT / L’interno della discoteca Coyote Ugly

Il solaio del balcone sospeso a 2 metri e mezzo dal piano principale avrebbe ceduto per il troppo peso. Ha raccontato Matt Small, capitano della nazionale di pallanuoto neozelandese: «Stavamo ballando e improvvisamente siamo caduti giù per alcuni metri, sulle teste di chi stava al piano terra. Molti sono rimasti feriti in modo terribile».

I campionati di nuoto dovrebbero concludersi domani, 28 luglio. Adesso dovrà partire un’indagine ufficiale per verificare quali irregolarità siano state commesse. Secondo le autorità del luogo, la terrazza, dove si trovavano circa 100 persone, sarebbe stata costruita senza i necessari permessi.

Leggi anche: