Alabama, un’altra sparatoria vicino a un’università. Trump: «Non sono le pistole a premere il grilletto»

Dalle prime informazioni sembrava un nuovo mass shooting in una scuola americana. Poi la smentita

Un’altra sparatoria, sempre negli Stati Uniti. Questa volta a Montgomery, capitale dello Stato dell’Alabama. Le prime informazioni hanno fatto pensare a un nuovo mass shooting avvenuto in un luogo dedicato alll’istruzione. Nelle ore subito dopo la sparatoria si parlava di due morti e tre feriti nel campus della Alabama Stata University.

Poi la smentita. Il preside del college Quinton T. Ross Jr ha chiarito che la sparatoria è avvenuta ma non nel campus universitario. Tutto sarebbe successo in un’area commerciale vicina all’ateneo. I dettagli sulla dinamica, e sulle motivazioni, devono essere ancora chiariti.

Nel corso di un comizio a Manchester, nel New Hampshire, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump era tornato a parlare della strage di El Paso e della diffusione del fenomeno dei mass shooting negli Stati Uniti: «Bisogna ricordare che c’è un problema di malattia mentale che deve essere affrontato: non sono pistole a premere il grilletto, sono le persone che hanno le pistole a premere il grilletto». Un modo, neppure troppo velato, per dire che non ha intenzione di mettere limiti alla diffusione delle armi nel paese.

Leggi anche: